Biglietti Concerti

Biglietti ConcertiYouTube a rischio per le indie label

Il colosso di Mountain View cancellerÓ i video degli artisti indipendenti che non si allineeranno con Music Pass, il nuovo servizio streaming a pagamento di YouTube

YouTube a rischio per le indie label

La notizia ha ormai fatto il giro del mondo ed è presente su ogni organo d’informazione. Youtube, piattaforma web che consente la condivisione e la visualizzazione in rete di video, di proprietà di Google dal 2006, ha deciso che le etichette indipendenti, pena la cancellazione dei propri video dal portale, dovranno sottoscrivere dei servizi a pagamento se vorranno ancora che le proprie produzioni vengano visualizzate e quindi ascoltate. A dirlo è stato direttamente Robert Kyncl, global head of content di Google/YouTube, intervistato dal Financial Times a proposito di Music Pass, il nuovo servizio che verrà lanciato a breve dal colosso di Mountai View,  Il nuovo servizio di streaming  sarebbe dovuto entrare in vigore già dal primo trimestre del 2014, ma pare che i ritardi siano dovuti proprio alla mancanza di accordi tra Google e le etichette indipendente.

Se il motore di ricerca più usato al mondo ha deciso di sbarrare la strada a tutte le realtà indie presenti in rete che non regolarizzeranno la propria posizione, è perché la maggior parte di esse diffonde la propria musica usufruendo di Youtube e percependo, quindi, dei guadagni dalla pubblicità, togliendo a quest’ultimo la possibilità di competere sul mercato discografico insieme alle altre piattaforme già esistenti: Spotify su tutte, Deezer e Prime Music.

Dall’altra parte è pur vero che gl’indipendenti sono stati il vero motore di Youtube, la ‘sostanza’ che ha portato al successo il terzo sito web più visitato al mondo, dopo Google e Facebook. Potenziali esclusi dal servizio potrebbero essere nomi di un certo spessore del panorama musicale internazionale: Adele, Arctic Monkeys, Franz Ferdinand, Radiohead, le cui case discografiche indipendenti si sarebbero rifiutate di firmare i contratti per il nuovo servizio di musica in streaming a pagamento di YouTube.

Tra qualche giorno l’azione potrebbe essere ufficializzata e i contenuti di coloro che non si saranno allineati con la nuova politica di casa Google si troverebbero fuori da un circuito che è ormai diventato il punto d’ascolto per chiunque, fan compresi. Le indie label sono quindi sul piede di guerra e in completo disaccordo con l’azione intreapresa da Youtube, una manovra che permetterebbe solo alle major e, quindi, alle grandi star di essere presenti all’interno del circuito più seguito e cliccato al mondo.

Pubblicato il 19 Giugno 2014 da Daniele Mazzotta

Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarÓ pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Inserisci la tua email per ricevere gli aggiornamenti sui Concerti in Italia

ARCHIVIO NEWS

TUTTE LE NEWS ARCHIVIATE PER MESE

TOP 10 CONCERTI

#CONCERTODEL

Il biennio 2013-2015 è ricchissimo di concerti dal vivo per il nostro Paese.

Nella sezione Biglietti Concerti di Rockout trovi i biglietti di tutti i concerti in programma in Italia.

Il sito consulta ogni 15 minuti le offerte per i biglietti dei concerti presenti on-line, e pubblica i link per acquistarli sui siti sicuri.

biglietti concerti rock
biglietti concerti italia
biglietti concerti

 


Mappa del sito