Biglietti Concerti

Biglietti ConcertiQuarantadue anni fa lo sbarco sul lato oscuro della luna

Il 1 marzo 1973 usciva «The Dark Side of The Moon», capolavoro assoluto dei Pink Floyd

Quarantadue anni fa lo sbarco sul lato oscuro della luna

"Non c'è nessun lato oscuro della luna / Di fatto è tutta scura / L'unica cosa che la fa sembrare luminosa / è il sole". E’ una voce impercettibile, che viene da lontano, ennesima trovata (o diavoleria) disseminata lungo tutto un capolavoro. Sì, è la frase pronunciata dal portinaio dei celeberrimi studi londinesi di Abbey Road che chiude The Dark Side Of The Moon dei Pink Floyd, il punto più alto di una leggendaria carriera. Frutto di un’intensa sperimentazione musicale The Dark Side of the Moon, ottavo album in studio dei Pink Floyd, aprì le porte a un lunghissimo tour che di fatto proiettò il gruppo nell’Olimpo delle superstar. Era la fine del 1971 quando i Pink Floyd si diedero appuntamento come al solito nella cucina di Nick Mason e misero a fuoco le idee per un nuovo album.

Waters aveva pensato di dare al lavoro un filo conduttore: la strada che porta all’alienazione mentale. La loro stessa esperienza di un’esistenza in continuo spostamento li portava a centrare l’attenzione sulla fatica del viaggio, i problemi da affrontare quando ci si trova lontano da casa così a lungo e i rapporti con (e senza) il denaro. E ancora, la violenza, i problemi sociali e il conforto della religione, cui cominciarono a prestare attenzione durante il recente tour negli Stati Uniti. 

Gilmour dissè “ La nostra musica tratta di nevrosi. È davanti ai nostri occhi, e ne parliamo. Lo stesso lato oscuro della luna’ allude alla luna ma anche alla follia. Il lato oscuro riguarda qualcosa che succede dentro la nostra testa, è il nostro subconscio, la parte sconosciuta di noi.”

Quarantadue anni fa, lo sbarco sul lato oscuro della Luna. I quattro corrieri psichedelici, Roger Waters, David Gilmour, Nick Mason e Rick Wright, scandagliavano l’abisso della follia e dell’alienazione con un album che li avrebbe trasformati in star mondiali. Iconico, fin dalla storica copertina di Storm Thorgerson, con un prisma triangolare rifrangente un raggio di luce. Più che un disco, un libro sonoro. La soundtrack di un viaggio onirico di 42 minuti e 57 secondi Con un suono unico, forgiato assieme al giovane tecnico del suono Alan Parsons. Un esperimento a tutto campo, in cui i Floyd si dilettarono a mettere insieme i  rumori catturati dalla realtà: i ticchettii dell’orologio di Time, i passi di On The Run, le monete tintinnanti di Money, le risate sinistre di Brain Damage,e non dimentichiamo i i voli pindarici di Clare Torry, la voce immortale di The Great Gig In The Sky.

Un capolavoro assoluto. Nell’era dell’i-Pod e dell’ascolto usa e getta, resta un totem hi-fi, la porta verso un mondo misterioso, che ancora ammalia.

 

Pubblicato il 01 Marzo 2015 da Valeria Citro

Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarą pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Inserisci la tua email per ricevere gli aggiornamenti sui Concerti in Italia

TOP 10 CONCERTI

#CONCERTODEL
1 Crotone, Crotone 30-04-2017
2 Empoli, Empoli 30-04-2017
3 Pescara, Pescara 07-05-2017
4 Sassuolo, Reggio Emilia 07-05-2017
5 Empoli, Empoli 07-05-2017
6 Crotone, Crotone 14-05-2017
7 Pescara, Pescara 21-05-2017
8 Sassuolo, Reggio Emilia 21-05-2017
9 Empoli, Empoli 21-05-2017
10 Crotone, Crotone 28-05-2017

Il biennio 2013-2015 è ricchissimo di concerti dal vivo per il nostro Paese.

Nella sezione Biglietti Concerti di Rockout trovi i biglietti di tutti i concerti in programma in Italia.

Il sito consulta ogni 15 minuti le offerte per i biglietti dei concerti presenti on-line, e pubblica i link per acquistarli sui siti sicuri.

biglietti concerti rock
biglietti concerti italia
biglietti concerti

 


Mappa del sito