Biglietti Concerti

Biglietti ConcertiIl mistero dei Queen compie 40 anni

Compie 40 anni il capolavoro dei Queen "Bohemian Rhapsody", ma il significato resta un mistero

Il mistero dei Queen compie 40 anni

Quattro volti immersi nel buio che cantano all'unisono "Questa è la vita vera? O è solo fantasia?". Inizia così Bohemian Rhapsody dei Queen, uno dei misteri ancora insoluti della storia della musica, che vide la luce il 31 ottobre del 1975. Icona e caposaldo del  rock progressivo, il brano che lanciò definitivamente i Queen nell'Olimpo del rock, insieme a poche altre band, uscì prima come singolo, e poi nell'album A Night At The Opera. Canzone simbolo dei Queen: sei milioni e mezzo di copie vendute, una varietà quasi infinita di cover realizzate negli anni. Quando Mercury ricompose il puzzle di pezzetti di elenchi telefonici e biglietti sui quali aveva scritto la traccia, e la registrò con i colleghi, il manager della band gli chiese di tagliarla per permettere alle radio di trasmetterla: il gruppo si rifiutò e preferì mantenere la canzone nella sua struttura originale della durata di circa sei minuti. Il resto della storia lo conosciamo già. A quarant'anni di distanza ancora ci si interroga sul significato del testo, anche se per molti rappresenta il coming-out di Freddie Mercury.

Il brano. Il brano, uno dei più geniali dei Queen, per la sua struttura totalmente innovativa, è un’opera rock che racconta la storia di un uomo che ha ucciso qualcuno e ha venduto la sua anima a Belzebù. Bohemian Rhapsody è stata scritta interamente da Freddie Mercury ed è considerata, in un certo senso, la sintesi della musica dei Queen: essa dimostra infatti un valore compositivo ed artistico che occupa un posto di primo piano nella storia della musica. Staccato da qualsiasi schema musicale, curato nel minimo dettaglio (l'album che lo contiene è stato tra i più costosi della storia del rock), il brano è diviso in quattro parti distinte: dopo un'introduzione coristica compare il tema iniziale, lento ed espressivo, di sola voce e pianoforte, concluso da un assolo diventato celeberrimo che conduce ad una parte corale, costituita dalle voci dei Queen sovraregistrate centinaia di volte (circa 800 parti vocali), che cantano un testo vagamente operistico segue una parte hard rock molto spinta che sfocia nella conclusione, lenta e malinconica.

Il video.  Il videoclip di Bohemian Rhapsody è tra i primi a scopo promozionale della storia della musica. Diretto da Bruce Gowers è un piccolo capolavoro. Costato soltanto cinquemila sterline e ispirato esteticamente alla foto di copertina dell'album "Queen II", venne girato in quattro ore. Aveva forza, eleganza e drammaticità, raccontava una storia e anticipava i videoclip "narrativi" che avrebbero preso piede a partire dagli anni Ottanta. I rudimentali effetti speciali, per esempio l'uso di prismi attraverso cui si vedevano i Queen moltiplicati, davano un respiro nuovo alle immagini sonorizzate. Fu trasmesso per la prima volta da Top of The Pops nel novembre dello stesso '75. Dopo un paio di settimane fu realizzato un video alternativo. Più fiamme nell'intro e più angolazioni di ripresa.

Il significato. Con Bohemian Rapsody Freddie Mercury avrebbe fatto il suo coming out. Le prime parole della canzone, uscita nel 1975 sono, secondo il paroliere, l'annuncio al pubblico della sua omosessualità.

"Mamma, ho appena ucciso un uomo. Gli ho puntato la pistola alla testa, ho premuto il grilletto e ora lui è morto", si sente nella canzone. Tim Rice spiega che Freddie Mercury confessa di aver effettivamente ucciso il vecchio Freddie, la sua vecchia immagine( ... ). Il vecchio Freddie eterosessuale è morto. Ha distrutto quell'uomo e ora sta cercando di vivere con il nuovo".

Il biografo del leader dei Queen, Lesley-Ann Jones, sostiene da tempo questa interpretazione. Sempre secondo il Daily Mail, l'ultimo compagno di Freddie Mercury, Jim Hutton (morto nel 2010) ha confermato questa teoria al giornalista.

Molte sono le domande rimaste in sospeso sul significato metaforico della storia, e a cui forse mai verrà data una risposta. Restano però delle certezze: è stata nominata canzone del secolo (Regno Unito) e canzone più bella di sempre (Guiness World Record), ed ha raggiunto il 3° posto tra i singoli inglesi più venduti e il 2° tra i più trasmessi alla radio, incredibilmente a dispetto dei suoi 6 minuti di durata. Lo stesso Freddie Mercury non ha mai dato un significato alle parole di Bohemian Rhapsody, ma ha spiegato, a suo tempo e a suo modo, il vero senso del brano: “Significa qualunque cosa voi vogliate che significhi“.

Pubblicato il 31 Ottobre 2015 da Valeria Citro

Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarÓ pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Inserisci la tua email per ricevere gli aggiornamenti sui Concerti in Italia

TOP 10 CONCERTI

#CONCERTODEL
1 Benevento, Benevento 17-12-2017
2 Verona H., Verona 17-12-2017
3 Sassuolo, Reggio Emilia 23-12-2017
4 Spal, Ferrara Di Monte Baldo 23-12-2017
5 Benevento, Benevento 30-12-2017
6 Crotone, Crotone 30-12-2017
7 Verona H., Verona 30-12-2017
8 Benevento, Benevento 06-01-2018
9 Spal, Ferrara Di Monte Baldo 06-01-2018
10 Verona H., Verona 21-01-2018

Il biennio 2013-2015 è ricchissimo di concerti dal vivo per il nostro Paese.

Nella sezione Biglietti Concerti di Rockout trovi i biglietti di tutti i concerti in programma in Italia.

Il sito consulta ogni 15 minuti le offerte per i biglietti dei concerti presenti on-line, e pubblica i link per acquistarli sui siti sicuri.

biglietti concerti rock
biglietti concerti italia
biglietti concerti

 


Mappa del sito