Biglietti Concerti

Biglietti ConcertiI Make Records festeggia sette anni di musica e di interessanti produzioni

L'etichetta salernitana compie sette anni. Per l'occasione intervistiamo il fautore di IMR, Francesco Tedesco, che nel frattempo decide di festeggiare con tutti gli attori che gli hanno permesso di crederci: Danamaste, Giobbe, Lamarck, Slaves of Love and Bones e Levia Gravia.

I Make Records festeggia sette anni di musica e di interessanti produzioni

Se fai quello che ti piace non ci sarà mai un motivo per rimpiangere di averci creduto. Pare chiaro il messaggio che giunge dritto dal quartier generale di I Make Records, etichetta salernitana che il prossimo 23 dicembre festeggia sette anni di onorata vita rock.

L' Evento. Per l'occasione sul palco ci saranno gli attori di questa fantastica storia, tutta chitarre, distorsioni, riflessioni e versi. La festa si terrà al '900, struttura situata nel cuore di Fisciano, in provincia di Salerno, e vi prenderanno parte tutti gli artisti della label, per una serata piena di musica, abbracci e pacche sulle spalle: Danamaste, Giobbe, Lamarck, Slaves of Love and Bones e Levia Gravia.

L'intervista. Per l'occasione, chiediamo a Francesco Tedesco, fautore del progetto IMR, perchè continuare su questa strada in un momento storico dove l'economia aiuta e sprona poco, figurarsi nel settore musicale!

Ma chi te lo fa fare?

F: Non lo so, non sono lucido in questa cosa. Ad un'attenta analisi, non c'è probabilmente niente che giustifichi quello che faccio. Forse i rapporti umani che ne conseguono, la condivisione di una passione che va al di là del divertimento, sposare la mai troppo onorata idea di "resistenza": direi un necessità. Oppure perché non credo di essere in grado di fare altro con altrettanta convinzione. Di certo è un problema di tossicodipendenza.

Qual è stata la tua prima produzione?

F: I Verme Robots, band in cui mi sono ritrovato a suonare la batteria grazie all'amicizia con Antonio Senesi, poi diventato bassista nei Danamaste. Avevamo fatto un disco bello in cui credevo molto, contemporaneamente nasceva anche l'etichetta. Ho fatto solo 2+2.

Quando hai gustato il pensiero che I Make Records sarebbe divenuto realmente il sogno di una vita?

F: Non l'ho mai gustato, non credo molto nei sogni e I Make Records non lo è. L'etichetta è stata una diretta conseguenza del mio lavoro come produttore. Forse l'unico grande sogno-obiettivo della vita è stato quello di comporre musica senza sosta e di suonarla in giro. Per fortuna faccio entrambe le cose. Non come vorrei, ma va bene così. Me lo faccio bastare, malavoro tutti i giorniper cambiare le cose.

E' veramente difficile muoversi tra i meandri oscuri della discografia italiana, o diversamente da quello che si crede, vale ancora davvero la pena svenarsi, pur sapendo che, probabilmente, la ricchezza non appartiene al mondo degli indipendenti?

F: Non vale la pena se ragioniamo con la matematica. Non vale la pena se ragioniamo in termini di rapporto tra fatica-tempo e risultati. Ci sono due ricchezze, quella di cui parli non è messa neanche in conto. Il vero problema è che è difficile anche alimentare quella dell'anima. Ci facciamo curare dalla musica, niente di più. Siamo malati, dobbiamo ammetterlo.

Se però ci regali anche qualche anticipazione sulle prossime produzioni, apprezzeremmo molto!

F: Sto lavorando ad un disco molto diverso dal solito: il nuovo album degli Emian. Suonano musica medioevale, una sorta di folk pagano molto contaminato. C'è l'arpa, il basso, il bouzouki, la ghironda, il bodhran, percussioni di ogni tipo e provenienza, il violino e un sacco di altri strumenti davvero affascinanti. La band è parecchio forte, l'anno scorso ha fatto un tour estero davvero incredibile e l'anno prossimo sarà ospite in diversi festival importanti, soprattutto all'estero. Stiamo facendo un disco incredibile, vedrete.

Inizio concerti ore 22.30. L'ingresso è gratuito. 

Pubblicato il 18 Dicembre 2015 da Daniele Mazzotta

Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarÓ pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Inserisci la tua email per ricevere gli aggiornamenti sui Concerti in Italia

TOP 10 CONCERTI

#CONCERTODEL
1 Crotone, Crotone 20-08-2017
2 Verona H., Verona 20-08-2017
3 Sassuolo, Reggio Emilia 20-08-2017
4 Benevento, Benevento 27-08-2017
5 Crotone, Crotone 27-08-2017
6 Spal, Ferrara Di Monte Baldo 27-08-2017
7 Benevento, Benevento 10-09-2017
8 Verona H., Verona 10-09-2017
9 Crotone, Crotone 17-09-2017
10 Sassuolo, Reggio Emilia 17-09-2017

Il biennio 2013-2015 è ricchissimo di concerti dal vivo per il nostro Paese.

Nella sezione Biglietti Concerti di Rockout trovi i biglietti di tutti i concerti in programma in Italia.

Il sito consulta ogni 15 minuti le offerte per i biglietti dei concerti presenti on-line, e pubblica i link per acquistarli sui siti sicuri.

biglietti concerti rock
biglietti concerti italia
biglietti concerti

 


Mappa del sito