Biglietti Concerti

Biglietti Concerti30 novembre 1979: esce il doppio album The Wall dei Pink Floyd

The Wall Ŕ un disco che racconta i drammi esistenziali, quelli che soffocano e impediscono di saltare gli ostacoli, anche i pi¨ semplici. Figurarsi il muro alzato da una societÓ. I Pink Floyd lo faranno.

30 novembre 1979: esce il doppio album The Wall dei Pink Floyd

Dopo circa un anno di lavoro, tra contrasti e ripicche all’interno del gruppo, alle prese con questioni sia economiche che caratteriali, il 30 novembre 1979 usciva sul mercato discografico internazionale uno degli Lp ormai consacrato tra i classici della storia del rock: The Wall dei Pink Floyd.

The Wall, il disco. 81 min e 12 secondi di rock lirico articolato in 26 canzoni, incise su due che vanno a comporre il secondo doppio album del gruppo dai tempi di Ummagumma (1969). Ma se quest’ultimo album sperimentale era per lo più basato sulla musica, The Wall, rispetto a tutta la produzione floydiana, si caratterizzava di più per le canzoni, ognuna delle quali legata all’altra, andando a costituire una trama narrativa che la caratterizza come una vera e propria opera rock. The Wall è uno dei momenti più alti e compiuti dell’intera storiografia del rock ed è forse il migliore esempio di come la musica contemporanea possa essere un ottimo mezzo per diffondere messaggi di grandissima portata esistenziale e culturale. L’album è un lungo concept sulla parabola esistenziale dell’uomo.

The Wall, la storia. Il tutto si basa sull’ipotetica costruzione di un muro: quello dell’alienazione, dell’incomprensione e dell’incomunicabilità, la barriera che ognuno di noi si trova dinanzi nel corso della propria esistenza quotidiana. Come ogni muro, anche questo è formato da mattoni ben incastrati gli uni agli altri, ognuno dei quali rappresenta i vari passaggi  della vita dell’ipotetico protagonista, Pink, proiezione autobiografica di Roger Waters, ideatore e autore dell’intero lavoro. Nell'album è raccontata la vita di un anti-eroe chiamato Pink (Floyd) che è martellato e maltrattato dalla società fin dai primissimi giorni della sua vita: avendo perso il padre (ucciso ad Anzio durante la Seconda Guerra Mondiale, proprio come il padre di Roger Waters), viene soffocato da una madre iperprotettiva e oppresso a scuola da insegnanti dispotici che cercano di plasmare lui e gli altri allievi in modo da renderli normali, adatti e utili alla società. Pink si rifugia in un mondo di fantasia, costruendo un muro immaginario per isolarsi dalla realtà. Ogni esperienza tragica della sua vita è un nuovo mattone.

La vita di Pink. Il protagonista diventa una rock star e si sposa, ma a causa della sua freddezza la moglie lo tradisce. Infine arriva al punto di non poter più scappare dal muro che ha costruito, impazzisce al suo interno e tenta il suicidio.  Chiama aiuto, ma capisce che è troppo tardi. Un dottore viene portato dentro per dargli delle droghe che gli permettano di affrontare il prossimo concerto. In preda alle allucinazioni, crede di essere diventato un dittatore nazifascista, finché non riesce a ribellarsi, a riacquistare la sua coscienza e a far processare sé stesso dal suo giudice interiore, che gli ordina di abbattere il muro e di aprirsi al mondo esterno.

Hey You, il dolore dei dolori. Tutto questo sfocia in sbotti di rabbia a volte violenti (The Thin Ice) a volte compressi (One Of My Turns), ma anche in ballate delicate e strazianti (Nobody Home). Hey You è l’apice del dolore di Pink, un urlo che cova ancora un briciolo di speranza verso il mondo, reso perfettamente dall’ultima strofa (“ehi tu, non dirmi che non c’è assolutamente speranza/insieme restiamo in piedi, divisi cadiamo”). The Trial è il brano che segna la conclusione dell’opera. Si risolve ovviamente nella distruzione del muro, Pink è finalmente libero dai sensi di colpa e per questo Outside The Wall non può che essere il titolo del brano posto a chiusura. Oltre il muro Pink ritrova la vita, anzi la gioia di vivere, anche se mantiene sempre viva la consapevolezza del pericolo incombente.

« Soli, o a coppie - Quelli che davvero ti amano - Camminano su e giù fuori dal muro - Qualcuno mano nella mano - Qualcuno si riunisce in band - I cuori sanguinanti e gli artisti - Fanno la loro comparsa - E quando hanno dato tutto ciò che potevano - Alcuni barcollano e cadono - Dopo tutto non è facile - Sbattere il tuo cuore contro un muro di pazzi... »

 

Pubblicato il 30 Novembre 2014 da Valeria Citro

Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarÓ pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Inserisci la tua email per ricevere gli aggiornamenti sui Concerti in Italia

TOP 10 CONCERTI

#CONCERTODEL
1 Crotone, Crotone 28-05-2017

Il biennio 2013-2015 è ricchissimo di concerti dal vivo per il nostro Paese.

Nella sezione Biglietti Concerti di Rockout trovi i biglietti di tutti i concerti in programma in Italia.

Il sito consulta ogni 15 minuti le offerte per i biglietti dei concerti presenti on-line, e pubblica i link per acquistarli sui siti sicuri.

biglietti concerti rock
biglietti concerti italia
biglietti concerti

 


Mappa del sito