Biglietti Concerti

Biglietti Concerti23 gennaio 1977: esce Animals dei Pink Floyd

L'invettiva anticapitalista di George Orwell diventa rock.

23 gennaio 1977: esce Animals dei Pink Floyd

Incastonato fra i noti e diversissimi “Wish You Were You” (1975) e “The Wall (1979), quest’album assume un ruolo cruciale nell’evoluzione dei Pink Floyd, da gruppo unito e pluri-ispirato ad espressione pressoché univoca delle idee di Rogers Waters. 

Animals fu un disco controverso e misterioso, che rimarcava la sempre più netta leadership di Roger Waters, ormai saldamente al comando delle operazioni della band. In quest’album la sua personalità emerge come mai prima d’ora, così come le sue tendenze accentratrici e monopoliste: non a caso, oltre ad aver scritto tutti i testi  decise anche di cantarli, relegando Gilmour soltanto al suo strumento.

La Fattoria degli Animali di George Orwell. Animals è un concept album estremamente complesso, carico di rabbia, cinismo e politica, nel quale il bassista elabora uno spietato ritratto della società, traendo notevole spunto dalla “Fattoria Degli Animali” di Orwell. Ne “La Fattoria degli Animali” si descrive in chiave del tutto simbolica l’avvento dello Stalinismo, narrando la rivolta che degli animali di una fattoria fanno per prendere il comando di questa e dei disastri a cui vanno in contro quando decidono di affidare il potere politico ai maiali, ritenuti la specie più intelligente. Si tratta di una sorta di favola crudele, un’allegoria della vita umana rappresentata per mezzo di tre animali – cani, maiali e pecore – espressione di altrettanti comportamenti e modi di essere degli uomini.
cani incarnano gli arrampicatori sociali, gli individui a caccia del potere, i predatori avidi e ingordi pronti a tutto pur di ottenere ciò che vogliono.
maiali incarnano quegli individui apparentemente meno pericolosi ma in realtà estremamente infidi in quanto doppiogiochisti, ipocriti e moralisti.  E, alla fin dei conti patetici nei loro tentativi di sembrare diversi da ciò che sono.
Le pecore incarnano gli ignavi, i vili e ottusi, il gregge senza cervello destinato ad essere sempre vittima dei prevaricatori, siano essi cani, maiali o alcune delle stesse pecore.

Il disco. Siamo di fronte al disco più cupo, pesante e a tratti drammatico sinora prodotto dalla band. Il disco è composto da cinque canzoni (o, per meglio dire, quattro, dato che una è stata divisa per aprire e chiudere tutta l’opera), le quali sono incentrate sui tre animali diversi. L'attacco affidato alla prima parte di “Pigs On The Wing” non deve trarre in inganno: questa tranquilla e bucolica ballata acustica serve a preparare tematicamente l'ascoltatore e a introdurre l'argomento centrale di tutto il concept, che verrà sviscerato nelle tre lunghe tracce successive.

 La copertina. Ad ognuno degli animali citati in “Animals” è dedicata una canzone, con l’uso di liriche molto forti e dirette, ma solo ad uno di essi, nella fattispecie il maiale, è dedicata la copertina del disco. Anche questa nasce, ovviamente, da un’idea del bassista, il quale cercò nei dintorni di Londra un luogo che ricordasse le atmosfere del testo orwelliano, e lo trovò nella centrale elettrica di Battersea, uno spettrale stabilimento con quattro alte ciminiere. In questo scenario industriale Roger decise di far muovere un enorme maiale rosa gonfiabile, lungo nove metri ed alto sei, Il team grafico della Hipgnosis (guidato da Storm Thorgerson e fedele partner dei Floyd in quasi tutti i loro album) si mise al lavoro, e dopo una serie di peripezie riuscì finalmente a dare alla luce alla copertina del disco. Questa, raffigurante il maiale rosa che svolazza placidamente sopra la centrale, rimanda a “Pigs On The Wing”.

" Pigs On The Wing ". Inutile dire che la visione della società moderna che offre l’album è molto pessimistica e non lascia intravedere per la gente il minimo spiraglio di speranza per ribaltare la situazione. Tuttavia, Waters intende, oltre che esporci i colpevoli della degenerazione del mondo e la sua situazione, dirci anche come una persona onesta può essere felice anche se ciò che le sta intorno è corrotto: l’importante è circondarsi di persone che provano un amore sincero per te.

“Pigs on The Wing”, traducibile con  “maiali in volo”, contiene un verso nel quale il bassista descrive (riferendosi indirettamente alla sua fidanzata) come sarebbe stata la sua vita senza incontrarla. Senza questa donna il bassista non avrebbe scoperto la felicità, e se ne sarebbe stato per sempre a fissare il nulla (“And watching for pigs on the wing”).

Pubblicato il 23 Gennaio 2015 da Valeria Citro

Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta : (richiesto)

: (richiesta, non sarÓ pubblicata)

: (richiesto)





Inserire il codice antispam nella casella di testo sottostante

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Inserisci la tua email per ricevere gli aggiornamenti sui Concerti in Italia

TOP 10 CONCERTI

#CONCERTODEL
1 Sassuolo, Reggio Emilia 26-11-2017
2 Benevento, Benevento 03-12-2017
3 Crotone, Crotone 03-12-2017
4 Verona H., Verona 03-12-2017
5 Sassuolo, Reggio Emilia 10-12-2017
6 Spal, Ferrara Di Monte Baldo 10-12-2017
7 Benevento, Benevento 17-12-2017
8 Verona H., Verona 17-12-2017
9 Sassuolo, Reggio Emilia 23-12-2017
10 Spal, Ferrara Di Monte Baldo 23-12-2017

Il biennio 2013-2015 è ricchissimo di concerti dal vivo per il nostro Paese.

Nella sezione Biglietti Concerti di Rockout trovi i biglietti di tutti i concerti in programma in Italia.

Il sito consulta ogni 15 minuti le offerte per i biglietti dei concerti presenti on-line, e pubblica i link per acquistarli sui siti sicuri.

biglietti concerti rock
biglietti concerti italia
biglietti concerti

 


Mappa del sito